+39 041 541 0505
FacileRe un sistema completo al servizio del settore immobiliare

FacileRe un sistema completo al servizio del settore immobiliare

FacileRe è una realtà del settore immobiliare che si articola nei seguenti prodotti:

  • Soluzione Portali
  • Piattaforma Immobiliare
  • Webinar immobiliare
  • Accademia “agenti immobiliari qualificati”

Di recente creazione, FacileRe è il risultato di un lavoro sul campo che va avanti dal 2007 e che accorpa una serie di soluzioni pensate per facilitare il lavoro dell’agente immobiliare.

La gestione dei portali immobiliari a portata di mano

La presente congiuntura economico-sanitaria sta portando verso un cambiamento epocale. Il traffico sui portali immobiliari ad inizio 2021 è cresciuto di oltre il 25% a dimostrazione che il digitale sia ormai indispensabile per la crescita delle realtà del settore. Un agente non può più prescindere dalla presenza sui portali immobiliari, come un commerciante non può competere più con Amazon. La soluzione è ormai quella di utilizzare i portali e Soluzione Portali offre gli strumenti facili e intuitivi per farlo anche in mobilità.

Con uno strumento ottimizzato anche per la navigazione da mobile diventa sempre più semplice pubblicare i propri annunci contemporaneamente su diversi portali. Se si pensa che il 30% degli agenti immobiliari gestisce i propri annunci su due o tre portali a pagamento, appare evidente come una soluzione che li aiuti a farlo in maniera immediata ed intuitiva sia fondamentale!

Si tratta di strumenti che si adattano ad ogni esigenza per la loro flessibilità e semplicità di utilizzo.

Accademia e webinar immobiliare. L’importanza della formazione

La formazione nel settore immobiliare ha una enorme importanza strategica. Come è fondamentale il continuo aggiornamento. FacileRe offre due soluzioni integrate per formarsi e tenersi aggiornati: Accademia e Webinar immobiliare. E-learning fondamentale per restare al passo con i tempi.

Un esempio concreto è la transizione ecologica verso cui si dirige il settore immobiliare. Basti pensare al superbonus 110% e alla riqualificazione energetica degli immobili. Si tratta di un processo irreversibile che ha investito il settore e che nel tempo avrà importanti conseguenze. Gli agenti immobiliari dovranno essere preparati e per fare ciò devono seguire dei corsi di formazione specifici. FacileRe offre questa possibilità perché nessuno resti indietro rispetto ai cambiamenti in atto.

Vediamo adesso l’intervista rilasciata a Gianluca Capone di Marketech Immobiliare da Francesco Belardo, founder di Soluzione Portali e di FacileRe.

FacileRE, al via la nuova realtà dell’immobiliare

FacileRE, al via la nuova realtà dell’immobiliare

FacileRE è online! La nuova realtà che darà un impulso al settore immobiliare è nata e punta a diventare un punto di riferimento di tutti gli addetti.

Una nuova via per gestire gli immobili e la tua agenzia immobiliare, che consente di migliorarne il rendimento e minimizzare la fatica grazie agli strumenti messi a disposizione.

L’obiettivo di FacileRE è quello di offrire una piattaforma dove trovare informazione sul settore, formazione specializzata e strumenti di gestione per snellire il lavoro all’interno dell’agenzia immobiliare.

Tutto in un unico moderno e dinamico ecosistema che renderà il tuo lavoro più semplice e ti consentirà un continuo percorso formativo e di aggiornamento.

Dalla formazione alla gestione degli immobili. Un sistema completo a tua disposizione

FacileRE con le sue numerose offerte si configura come la soluzione completa e definitiva per il settore immobiliare.

Con servizi che offrono soluzioni per supportare il lavoro dell’agente:

  • Webinar Immobiliare. Un servizio di formazione e aggiornamento per gli addetti al settore. Perfetto per tenersi sempre aggiornati!
  • Accademia. La soluzione definitiva per la formazione nel settore immobiliare. Un percorso formativo on-line con docenti qualificati.
  • Piattaforma Immobiliare. Il primo sistema on-cloud per gli agenti immobiliari. Facile e intuitivo consente la gestione online del lavoro.
  • Soluzione Portali. Un sistema semplice quanto efficace dedicato all’immobiliare. Grazie al quale pubblicare i tuoi annunci sui migliori portali di settore.

FacileRE racchiude in sé la soluzione a tutte le esigenze dell’agente immobiliare facilitandone il lavoro grazie ad un insieme di contenuti e servizi ottimali.

Una piattaforma gestionale pensata per il settore immobiliare

Il fiore all’occhiello di FacileRE è sicuramente Soluzione Portali. Una soluzione efficace per migliorare con poca fatica la promozione online degli immobili.

I suoi vantaggi sono innegabili ma, tra tutti, due sono la chiave del suo successo:

  • Consente la pubblicazione di un annuncio su decine di portali immobiliari. In questo modo si riduce il tempo di lavorazione per ogni singolo annuncio, aumentando la produttività.
  • Dà la possibilità di lavorare in mobilità gestendo tutto online senza più la necessità di fare base in ufficio. Una libertà impagabile per chi ha un lavoro che lo porta a continui spostamenti come l’agente immobiliare appunto.

Insomma, una soluzione professionale ed efficace che migliorerà la qualità del tuo lavoro.

Avviata in quest’occasione anche la nuova versione del blog, che vi invitiamo a seguire e/o iscrivervi alla nostra newsletter.

Recupera il mercato del mattone

Recupera il mercato del mattone

Recupera il mercato del mattone

Dopo le varie previsioni degli ultimi mesi, adesso abbiamo la certezza di una rapida crescita
del settore immobiliare. Le percentuali parlano chiaro e sono a due cifre, +18,4% le vendite
e scambi nel settore immobiliare per il 2016, dati ufficiali dell’Agenzie delle Entrate.
Con un andamento simile quasi insperato negli ultimi 5 anni, uno spiraglio molto più positivo
si sta aprendo per tutto il settore, si tratta del più grande aumento per quanto riguardi gli
scambi immobiliari dal 2011 ovvero da quanto la crisi ha iniziato a far sentire maggiormente
il suo peso.
Gli operatori ovviamente sono tutti in fibrillazione e hanno buone speranze che l’intero
comparto edile riparta offrendo almeno il mantenimento di uno scambio stabile, che
potrebbe far ripartire gli investimenti e quindi sostanzialmente l’economia del paese.

Un ritorno possibile agli investimenti nel mattone

Dopo il collasso che ha costretto decine d’imprese a chiudere o ridimensionarsi, si ha
l’impressione che il fondo del barile sia stato ampiamente raschiato, quindi non resta
che la risalita verso una normalizzazione del mercato.

Certamente non si potranno raggiungere le cifre pre-crisi, tuttavia si può sperare in
un riallineamento probabilmente più realistico di tutto il settore, con un livello di
compra vendita annuale in grado di sostenere tutto mercato edile italiano, le premesse
ci sono, poi molto dipenderà anche dalle scelte politiche per quanto riguarda la fiscalità.

Da nord a sud il mercato immobiliare riparte

I dati confermano un trend generale su tutto il territorio, da nord a sud incrementi a
due cifre seppur con differenze evidenti, il nord sfiora quasi il 20% mentre il centro
sud supera discretamente il 10%, aumenti comunque di tutto rispetto che stanno offrendo
punti di grande stimolo per venditori e acquirenti.

Le città con il più alto volume di scambi sono ovviamente Milano, Bologna, Genova e Torino,
quelle, dove la produzione industriale gioca un ruolo primario non solo locale ma per tutto
il paese. 

Per quanto riguarda la scelta del mutuo ha convinto molto di più il tasso fisso rispetto al
variabile, forse per via delle incertezze europee, tuttavia le percentuali del tasso applicato
sono sicuramente apprezzabili, in genere molto competitive che hanno fatto leva sull’acquisto
della nuova casa.
Al via la stagione turistica 2017, cosa ci aspetta?

Al via la stagione turistica 2017, cosa ci aspetta?

Al via la stagione turistica 2017, cosa ci aspetta?

La stagnazione economica degli ultimi mesi ha provocato una leggera battuta di arresto per il settore turistico, colpito in parte anche il mercato degli affitti turistici. In modo particolare negli ultimi mesi hanno sofferto le regioni dell’Italia centrale interessate dal sisma che da ormai oltre 6 mesi non lascia tregua.

In quest’area si prevede un calo specie nelle località interne, ma soffrirà anche la zona costiera, infatti, già dal primo terremoto del 24 agosto 2016 si registrarono molte cancellazioni alberghiere e un crollo delle richieste.

Inoltre le strutture alberghiere sono impegnate, in molti casi ospitano i terremotati, quindi questo complica ulteriormente le cose per la stagione alle porte, per quanto riguarda gli immobili questi come si può intuire hanno subito un arresto totale.

Gli appartamenti turistici tirano il mercato

Per il resto d’Italia la situazione è incerta, la crisi soffia sui costi elevati delle strutture alberghiere a favore degli immobili privati che sempre più affollano le pagine dei portali specializzati come Airbnb. Questa situazione non porterà che a un inasprimento dei rapporti tra operatori alberghieri e i privati che mettono a disposizione del mercato turistico la propria casa.

Il lato positivo di quest’andamento è che in parte genera interesse all’acquisto, almeno nelle aree con una rilevanza turistica, per questo oggi si considera un immobile un buon investimento, soprattutto per le potenzialità dell’offerta turistica che può sfruttare, in ogni caso è positivo per rilanciare o almeno interessare gli investitori con il mercato immobiliare.

Importante è crescere

Se gli immobili possono trovare una valvola di sfogo, poco importa quale essa sia, tuttavia essendo legata al turismo non si poteva chiedere di meglio, gli immobili se ben attrezzati e promossi da professionisti che sanno fare il loro mestiere, possono rendere molto bene con tutti i vantaggi del caso.

Gli appartamenti turistici, sono sostanzialmente nelle disponibilità del proprietario, che può prenderne possesso in qualsiasi momento, quindi zero problemi contrattuali, inoltre l’affitto turistico rende molto di più, rivalutando anche l’immobile, che in caso di vendita può essere un’utile referenza per una migliore trattativa!

Siamo in epoca da social media, che impatto avrà nei classici portali immobiliari?

Siamo nell'epoca del social media, che impatto avrà nei classici portali immobiliari?

Siamo nell’epoca del social media, che impatto avrà nei classici portali immobiliari?

Questo quesito è oggetto di discussione da qualche tempo, il social media ha un impatto sempre più evidente nella vita delle persone, il tempo che restano collegate a Internet, gran parte lo spendeno proprio sul social, in modo particolare Facebook e con minore intensità e frequenza gli altri.

Questo in sostanza vuol dire che stanno cambiando le abitudini degli “internauti”, nello specifico si tratta di un vero e proprio mutamento sociale, la vita reale che incrocia quella virtuale, difficile trovare oggi chi non ha un profilo social, ed è uno degli aspetti più interessanti su questo tema, i classici portali immobiliari così come lo conosciamo avranno futuro?

Che cosa è successo con il social

Negli ultimi dieci anni abbiamo avuto tre fasi legate a questo nuovo mondo legato al social, nella prima fase, quella che sostanzialmente precedeva l’ingresso del social nel panorama della Rete, erano i portali e blog la prima fonte d’informazioni per il settore immobiliare, come per altri.

Negli anni successivi i social e in particolare Facebook ebbero un impatto strepitoso, qualcuno pensava che il portale o il blog avrebbe finito il loro percorso, gli utenti, vista la semplicità di utilizzo del social divennero tutti “editori”, com’è ovvio pensare fu solo una momentanea illusione, infatti, nel giro di poco tempo ci si rese conto che i contenuti erano scarsi e di pessima qualità, qualcuno preso dal delirio abbandonò la gestione del sito per dedicarsi anima e corpo al social, alcuni portali immobiliari furono abbandonati, un errore!

Ora siamo nel pieno della terza fase, quella più interessante sia per gli editori sia per gli utenti, ora è chiaro che il social è solo un’integrazione e non un sostituto, il vero motore di Internet non è Facebook, ma il portale, blog o il sito, al limite il social può essere la ruota di scorta.

Limiti e vantaggi del social network

I portali immobiliari sono vivi e vegeti, anche se resuscitati in alcuni casi, comunque godono di ottima salute a patto che siano alimentati con il giusto nutrimento.

Social come Facebook, Twitter, G+ ecc … sono importanti e utili nel momento in cui abbiamo i contenuti adatti e interessanti per la nostra nicchia di mercato, in tal caso questi media sono utili per l’immediata diffusione dei contenuti, questa è la principale forza dei social.

I limiti sono noti, il “circuito chiuso” del sistema e una minore fruibilità fuori dal contesto del social, oltre al limite legato alla cerchia dei contatti che restano ridondanti, sempre gli stessi o quasi.

I portali immobiliari del futuro

Quanto detto sopra chiarisce il punto cui siamo arrivati, ed è evidente che il social può essere utilizzato solo come un’integrazione dei portali immobiliari, per fare un paragone, è solo un affluente di un fiume e la fonte è sempre il sito.

Il futuro dei portali immobiliari è essenzialmente legato alla capacità degli stessi di produrre contenuti, nello specifico, informazioni utili relative al settore, la Rete nel suo complesso è contenuto, in questo contesto la sopravvivenza è legata alla diffusione e alla qualità che si riesce a produrre.

Hai Facebook? Sì, trovi il link nel sito!

Usare il social solo come strumento per amplificare la fruizione dei contenuti, evitare l’errore comune che è quello di considerarlo come fulcro centrale, concentrare invece la maggiore attenzione nel sito, che in buona sostanza questo è vostro, Facebook no!